Soleils diffusion - distribution
3, rue Jean Dollfus
 - 75018 Paris
 - Tel: 01 45 48 84 62
sollogo

Fiche article

9782864106722
Piste del Marocco volume 11 - Il djebel Sagho
Une œuvre de Jacques Gandini et Hoceine Ahalfi
PDF
i
Nous avons commandé un réassort de cet article le 2 août 2022.
Ouvrage broché portant le numéro ISBN 9782864106722, vendu 36 € et classé au rayon « Langues », publié le 1er août 2022 par les éditions Extrêm'sud dans la collection « GUIDES 4x4 J. GANDINI », large de 150 millimètres pour 210 de haut et comportant 140 pages.
Il Jebel Sagho è il prolungamento orientale dell'Anti-Atlante, una montagna vulcanica con mamelloni granitici, organi basaltici, caos di scisti neri, arenarie rosa... alle porte del Sahara. A perdita d'occhio, grandi spazi selvaggi e aridi. Una terra desolata fatta per il DPM solitario. E per mille miglia intorno, il silenzio è l'unico compagno. Pienezza assoluta e voglia di scendere in pista. Dalle distese piatte alle dolci colline, dai rilievi aguzzi ai canyon scoscesi: una natura pura e originale. Il carattere è forte, rustico, ma il cuore è tenero. I colori sono tenui e delicati. Ocra, rosa, marrone, viola, la cartella colori si estende in una gradazione di pastelli scintillanti, talvolta accompagnati da un calore travolgente. Eldorado nel cuore del deserto, rare sono le oasi; modeste macchie verdi nell'infinitamente grande, sono il ricordo che siamo in terra africana. Il fascino selvaggio del Sagho è dovuto alla sua eccezionale geologia: alte scogliere e picchi scoscesi, scarpate tabulari e profondi canyon in mezzo ai quali circolano carovane di cammelli e muli. Quando si arriva su questi immensi altopiani, l'orizzonte lunare è così vasto che viene voglia di andare dappertutto in una volta sola per vedere se altrove è davvero così bello! Il Sagho sorprende anche per la ricchezza delle sue luci: limpide come quelle del vicino Sahara, o talvolta in mezza tonalità, come nella vicina valle del Dades. Il Sagho è anche il Marocco degli ultimi nomadi berberi, discendenti degli antichi signori Aït Atta. In autunno, dopo aver lasciato le nevi dell'Alto Atlante, montano le loro tende di lana scura sulle pendici del jebel fino alla primavera. Non sanno né leggere né scrivere, ma sono sicuri della loro strada attraverso le montagne dell'Atlante e il deserto marocchino. Nel Sagho hanno costruito case di pietra grezza, scavato pozzi, piantato mandorli, coltivato grano, orzo e vari ortaggi. Altri costruirono mandrie di capre e pecore e carovane di cammelli. Oggi sono per lo più sedentari, seminomadi o nomadi...

Du même éditeur:

36.00 €
9782864106746
36.00 €
9782864106715
36.00 €
9782864106739
36.00 €
9782864106692
30.00 €
9782864106548
40.00 €
9782864106364
29.00 €
9782864106340
29.00 €
9782864106333
36.00 €
9782864106241
36.00 €
9782864106203
25.00 €
9782864106173
40.00 €
9782864106135
25.00 €
9782864106128
36.00 €
9782864106050
36.00 €
9782864106029
36.00 €
9782864105978
36.00 €
9782864105909
36.00 €
9782864105848
22.00 €
9782864105817
30.00 €
9782864105718

Dans le même rayon:

12.00 €
9782859106317
15.00 €
9782859106379
16.00 €
9782859106348
16.00 €
9782859106270
15.00 €
9782859106300
15.00 €
9782859106355
13.90 €
9791035309114
9.00 €
9782905828101
15.00 €
9782355502767
15.00 €
9782355508349
15.00 €
9782355502903
15.00 €
9782355508172
10.00 €
9791095492511
16.00 €
9782859105082
25.00 €
9791092389005
13.00 €
9791094464212
16.00 €
9782859106249
16.00 €
9782859106294
16.00 €
9782859106218
16.00 €
9782859106331